Sez. Comando e Strategia

Ordini Generali - Direttive della Flotta Stellare

Ordine Generale 1 Prima Direttiva

Testo originale
"Nessuna nave stellare può interferire con il normale sviluppo della vita e società di alcuna specie aliena."

Poiché il diritto di ogni specie senzienti di vivere secondo la sua normale evoluzione culturale è considerato sacro, nessun membro della Flotta Stellare e/o rappresentante della Federazione può interferire con lo sviluppo normale e sano di una specie aliena e della cultura. Questa interferenza include l'introduzione di conoscenza superiore, la forza o la tecnologia in un mondo la cui società non è in grado di gestire tali vantaggi con saggezza. Il personale della Flotta Stellare non potrà violare la Prima Direttiva neppure per salvare la propria vite e/o il proprio vascello o installazione, a meno che essi stessi non agiscono a risoluzione di una violazione precedente o una contaminazione accidentale di detta coltura. Questa direttiva ha la precedenza su qualsiasi altra considerazione, e porta con sé il più alto dovere morale.

Ordine Generale 1A "Direttiva Omega" - SECLAR 7

Grazie alla sua natura distruttiva sul subspazio ed i suoi pericoli insiti nei confronti della navigazione stellare di tutte le civiltà, la "particella omega" viene riconosciuta come la più grande minaccia naturale per la Federazione e l'intera galassia. Per questo motivo ogni particella omega venga riconosciuta dovrà essere immediatamente distrutta ad ogni costo. Durante la durata di tale missione, la Prima Direttiva è sospesa. La notifica all'equipaggio di una nave o di installazione per quanto riguarda la vera natura di questa direttiva è un reato punibile con la corte marziale, congedo disonorevole dalla Flotta Stellare, e una pena detentiva non inferiore a 30 anni e non superiore alla vita naturale del contravventore.

Ordine Generale 2 Utilizzo della forza

Nessun membro della Flotta Stellare davrà fare un uso inutile della forza, collettivamente o individualmente e per qualunque motivo, contro alcun cittadino della Federazione Unita dei Pianeti, i loro rappresentanti, portavoce, leader designati o membri di una razza senziente non federale.

Ordine Generale 3 Rispetto delle Leggi locali

La sovranità di ciascun membro della Federazione dovrà essere rispettata in tutti i suoi aspetti, il personale della Flotta Stellare deve osservare tutti gli statuti, leggi, ordinanze, e le regole di governo attualmente in vigore nella giurisdizione di un pianeta membro. I trasgressori di tali ordinanze saranno soggetti a punizioni o correzioni determinate secondo la giurisdizione locale.

Ordine Generale 4 Rivelazione dell'esistenza di altri mondi

In caso di contatto accidentale con forme di vita intelligenti finora sconosciute per nessuna ragione il personale della Flotta Stellare, sia con parole o atti, dovrà informare dette forme di vita che al di fuori del loro spazio e confini esistono mondi diversi dal proprio e forme di vita intelligenti diverse da loro stessi ne dovrà rispondere a domande di queste forme di vita relativi alla presenza di altre forme di vita al di fuori di detto spazio.

Ordine Generale 5 Poteri dei Rappresentanti Speciali della Federazione

In casi di estrema urgenza, i rappresentanti speciali della Federazione sono autorizzati ad assumere poteri straordinari per affrontare una condizione o circostanza che si ritiene pericolosa per il benessere dei cittadini della Federazione. Nell'ambito di questi poteri di emergenza, debitamente autorizzati, personale civile può assumere il comando temporaneo di navi della Flotta Stellare, installazioni e/o personale per affrontare l'emergenza. Il personale della Flotta Stellare deve sottomettere la propria autorità per tutta la durata della crisi.

Ordine Generale 6 Richieste di soccorso/assistenza

La richiesta di assistenza di emergenza da cittadini della Federazione o altri non-allineati impone priorità assoluta da parte del personale della Flotta Stellare. Tale personale è tenuto a rispondere immediatamente a tale richiesta, rimandando rimandando ogni altra attività. Tale responsabilità si estende anche su quelle richieste di aiuto che provenissero da unità o installazioni di governi in contrasto, attivamente o passivamente, con la Federazione Unita dei Pianeti.

Ordine Generale 7 Talos IV

Nessun vascello della Flotta Stellare deve avvicinarsi al pianeta Talos IV, in nessuna circostanza di emergenza o per altra ragione. Questo Ordine deroga l'Ordine Generale 6. La trasgressione a questo ordine è punita con sentenza unica di morte (abrogato 2370) il carcere a vita.

Ordine Generale 8 Rilevazione di navi ostili

Su una nave da guerra viene avvistata all'interno dello spazio della Federazione ed è identificata come appartenente a una potenza straniera, il comandante del vascello della Flotta Stellare o dell'installazione deve determinare il motivo o i motivi della presenza del vascello. Se vi prove concrete che il vascello ha intenzioni ostili il personale della Flotta Stellare potrà prendere i provvedimenti più opportuni per salvaguardare la vita ed i beni dei cittadini della Federazione e di altri individui sotto l'attuale protezione federale. In tali casi, il Comandante deciderà a propria discrezione se usare la forza per disabilitare la nave nemica od in che misura rispondere all'ostilità. Tuttavia, per evitare inutili perdite di vite, dovrà essere portata la massima attenzione per tutto il corso delle operazioni.

Ordine Generale 9 Asilo politico

Un comandante di una nave della Flotta Stellare o di una installazione, militare o ausiliaria, può concedere asilo politico a qualsiasi individuo senza prima aver ricevuta espressa autorizzazione a farlo da un rappresentante del governo della Federazione. Tuttavia tale decisione potrà essere nullificata da un ufficiale superiore o del rappresentante del governo della Federazione una volta riconsiderate le circostanze e trovata la richiesta di asilo inconsistente.

Ordine Generale 10 Sollevamento dall'incarico per violazione della Prima Direttiva

Se esiste testimonianza oculare da parte di ufficiali anziani o simili prove verificabili che un individuo, militare o civile, abbia violato la Prima Direttiva, detto individuo potrà essere sollevato dall'incarico da un rappresentante debitamente incaricato del governo della Federazione e posto sotto arresto immediato. Il rappresentante governativo dovrà poi provvedere che ogni sforzo possibile sia preso per minimizzare i risultati di detta violazione.

Ordine Generale 11 Poteri Diplomatici degli Ufficiali Comandanti

Ad ogni ufficiale della Flotta Stellare con grado di Comandante o superiore sono concessi pieni poteri per trattare le condizioni di accordo e/o trattati con i rappresentanti legali di pianeti non federali. In tali circostanze, l'ufficiale che agisce acquisisce gli incarichi di un Ambasciatore Speciale della Federazione. Eventuali accordi e disposizioni raggiunte in tali situazioni sono soggetti ad approvazione da parte del Comandante in Capo della Flotta Stellare, il Segretario della Flotta Stellare, e il Consiglio della Federazione.

Ordine Generale 12 Avvicinamento di vascelli sconosciuti

In ogni circostanza di avvicinamento ad un vascello verso cui non è stato possibile stabilire preventivamente una comunicazione tutte le navi della Flotta Stellare dovranno mantenere le massime precauzioni e lo stato di allarme generale, tali condizioni andranno prese a prescindere della natura del vascello cui la nave si sta avvicinando sia esso appartenente ad una potenza straniera, ad un vascello fino ad allora sconosciuto o appartenente alla Federazione Unita dei Pianeti od un suo membro.

Ordine Generale 13 Rispetto dell'integrità territoriale

Ad eccezione di quando gli ordini ricevuti dicessero differentemente od in conformità all'Ordine Generale 6, il personale della Flotta Stellare rispetterà l'integrità territoriale di ogni sistema planetario indipendente all'interno o all'esterno dei massimi confini della Federazione e si impegnerà a non violare lo spazio stellare di tali mondi.

Ordine Generale 14 Ingerenza nelle questioni locali

Il personale della Flotta Stellare può intervenire in affari planetari locali per ristabilire l'ordine generale e garantire la vita ed i beni dei cittadini della Federazione solo dopo aver ricevuto un ordine diretto di farlo da un funzionario civile con il titolo effettivo del governatore o superiore.

Ordine Generale 15 Sicurezza degli Alti Ufficiali

Nessun ufficiale comandante o di bandiera deve recarsi in una zona potenzialmente pericolosa senza adeguata scorta armata.

Ordine Generale 16 Trasmissione di conoscenze e tecnologie

Il personale della Flotta Stellare può trasmettere tecnologia, assistenza medica, o conoscenze scientifiche ai membri di potenze straniere o di specie senzienti precedentemente sconosciute solamente se, a seguito di tale scambio o assistenza, non venga compromessa la Prima Direttiva o la sicurezza della Federazione o della Flotta Stellare.

Ordine Generale 17 Salvaguardia della vita dell'equipaggio e dei civili

Gli ufficiali comandanti di vascelli o installazioni della Flotta Stellare devono considerare la vita dei membri del proprio equipaggio e/o della popolazione civile come sacra. In ogni situazione potenzialmente ostile l'ufficiale in comando dovrà mettere la vita del proprio equipaggio al di sopra del destino della sua nave.

Ordine Generale 18 Facoltà di ricorso ad un tribunale civile

In seguito ad un accusa di tradimento contro la Federazione, il personale della Flotta Stellare può richiedere una processo condotto dalla magistratura della Federazione o dal rappresentante del JAG per il settore ove venisse depositata tale denuncia. Se l'individuo venisse assolto la Flotta Stellare non avrà facoltà di presentare ricorso e procedere ulteriormente contro l'imputato per detta accusa. La facoltà di scelta di comparire di fronte al giudice federale o il magistrato della Flotta Stellare è comunque subordinata alla presenza o meno di ulteriori capi d'accusa che competano la corte marziale.

Ordine Generale 19 Divieto di condivisione di personale e materiali

Tranne che in tempi di dichiarata emergenza, il personale della Flotta Stellare non può in nessun caso inviare personale o materiale su pianeti o sistemi planetari quando vi è motivo di ritenere che detto personale o materiale potrà essere utilizzato per condurre un'aggressione, sia essa nei confronti di pianeti membri della Federazione o di altri mondi non-allineati. Questo ordine si estende per i mondi indipendenti all'interno dello spazio dei massimi confini della Federazione.

Ordine Generale 20 Possesso, trasporto e vendita di esseri senzienti

Gli ufficiali ed il personale di Comando della Flotta Stellare possono impiegare tutti i mezzi necessari per evitare che avvenga il possesso, il trasporto, la vendita o lo scambio commerciale degli esseri senzienti detenuti contro la loro volontà entro i confini dello spazio della Federazione. Quest'ordine deroga l'Ordine Generale 13 ma in nessun caso la Prima Direttiva.

Ordine Generale 21 Divieto di lavoro per governi stranieri

Nessun membro della Flotta Stellare, sia esso ufficiale, sottufficiale o arruolato, può offrire i suoi servizi ad un governo straniero indipendente senza l'espressa autorizzazione del Consiglio della Federazione.

Ordine Generale 22 Facoltà di critica e dissenso

Garantito che il diritto di espressione individuale e di libero discorso sono considerati diritti inalienabili, il personale della Flotta Stellare può porre in discussione le politiche, le decisioni e le azioni dei propri rappresentanti governativi privatamente in qualsiasi momento, nella misura in cui tali discussioni non violino i loro giuramenti di comando, compiti specifici difronte alla Federazione, un qualsiasi Ordine Generale della Flotta Stellare od un suo regolamento.

Ordine Generale 23 Violazione della Prima Direttiva

Quando una prova concreta che un rappresentante federale stia violando o abbia violato la Prima Direttiva viene presentata ad un ufficiale comandante di un vascello o di un'installazione della Flotta Stellare, l'ufficiale in questione può rilevare tale rappresentante dal proprio incarico con effetto immediato ed assumere tutti i poteri di tale ufficio fintanto ne sussista il bisogno.

Ordine Generale 24 Misure estreme per la salvaguardia della Federazione

Qualora un ufficiale comandante ritenga che un pianeta è stato culturalmente contaminato oltre il limite per cui non sia più praticabile una correzione e che detto pianeta sia ritenuto una minaccia diretta e dichiarata al personale della Flotta Stellare od ai civili della Federazione Unita dei Pianeti, può ordinare la distruzione della superficie planetaria (Abrogato - 2372) può ordinare l'intervento del personale sotto il proprio comando per arginare la minaccia e stabilire una testa di ponte per un intervento su più ampia scala stabilito dal Comando di Flotta.

Ordine Generale 25 Personale Militare in custodia

Al personale civile e militare, sia esso cittadino della Federazione Unita dei Pianeti, di una potenza straniera o di un mondo non allineato, preso in custodia dal personale di Florra durante situazioni di estrema emergenza dev'essere garantito un trattamento rispettoso del grado o stato sociale dell'individuo fintanto che tale trattamento non comprometta in alcun modo la sicurezza della Federazione o della Flotta Stellare.

Ordine Generale 26 Responsabilità dei sottoposti

Nessun membro dell'equipaggio di un'unità o assegnato a installazioni di superficie può essere ritenuto responsabile per le azioni di un proprio superiore. Allo stesso modo, a nessun membro della Flotta Stellare sarà assegnato alcun provvedimento o misura disciplinare in forma di condivisione a provvedimenti di misure disciplinari prese nei confronti del proprio ufficiale superiore. Questo ordine si estende a condizioni che comportino violazioni accertate della Prima Direttiva. Tuttavia, il mancato tentativo di fermare dette azioni di detti superiori rimane una violazione dell'ordine stesso e come tale è punibile con la corte marziale.

Ordine Generale 27 Famiglie

A nessun membro della Flotta Stellare possono essere assegnati compiti e responsabilità ordinarie tali che sia costretto ad una separazione prolungata dalla sua famiglia, se a tali membri della famiglia possono essere ragionevolmente previsti a bordo della nave o come parte di un impianto esistente della Flotta Stellare.

Ordine Generale 28 Rimozione dal Comando

Nessun ufficiale comandante può essere privato del proprio comando senza la completa e incondizionata approvazione di almeno tre ufficiali superiori secondo quanto disposto dall'Ordine Procedurale 104, sezioni B e C della Flotta Stellare. Quando possibile, o dove le motivazioni lo richiedano espressamente, tali ufficiali devono includere il Primo Ufficiale, l'Ufficiale Medico Capo, il Consigliere di Bordo od il Primo Ufficiale Tattico.

Ordine Generale 29 Sicurezza e benessere dell'equipaggio

La responsabilità primaria di un comanante di ogni vascello od installazione della Flotta Stellare, è il mantenimento del benessere e della sicurezza del proprio equipaggio, inclusi i civili. Nessuna azione che configuri una minaccia alla sicurezza degli effettivi sottoposti deve essere intrapresa volontariamente dall'ufficiale. Questo ordine completa l'Ordine Generale 17.

Ordine Generale 30 Interpretazione della Prima Direttiva

La Flotta Stellare riconoscie il diritto di ciascun comandante di vascello a interpretare la Prima Direttiva, premesso il rispetto di ciascuna altro ordine generale e di ciascuna condizioni già verificata, affrontata e regolamentata, in quelle circostanze in cui il caso specifico non sia stato precedentemente previsto. Comunque, tale decisione potrà essere rivista e corretta da un ufficiale di grado superiore o rappresentante della Federazione Unita dei Pianeti quando dette circostanze saranno rese pubbliche e ridiscutibili. La decisione di detto ufficiale comandante non rappresenterà un precedente e potrà comunque essere discussa e, ove commesso illecito, sanzionata dal Comando di Flotta.

Ordine Generale 31 Prima Direttiva - vita artificiale)

Le condizioni di applicazione della Prima Direttiva si applicano da ora in avanti a tutte le forme di vita senzienti scoperte, siano esse artificiali o naturali.

Ordine Generale 32 Zone Neutrali

La violazione delle Zone Neutrali designate dai trattati da parte di un effettio della Flotta Stellare è concessa solo in caso sia necessario muoversi per salvare la vita di Cittadini della Federazione sotto condizioni di estrema emergenza, come motivato dall'Ordine Generale 6.

Ordine Generale 33 Salvaguardia della Sicurezza Federale

In caso un Ufficiale Comandante ritenesse che un individuo od un gruppo di individui rappresentino una diretta minaccia alla sicurezza del personale della Flotta Stellare, ai Cittadini della Federazione, o a coloro che si trovano sotto la protezione della Federazione, potrà intraprendere ogni azine necessaria per la salvaguardia delle vite del personale in pericolo. In questi casi, il Comandante può procedere all'uso discrezionale della forza, anche se ogni azioni dovrebbe essere intrapresa per evitare la perdita non necessaria di vita senziente.

Ordine Generale 34 Obbligo di eseguire gli ordini

Tutto il personale della Flotta Stellare (ed il personale civile che con esso collabora nelle strutture della Flotta stessa) deve seguire gli ordini dei propri superiori al meglio delle proprie capacità, a meno che i detti ordini non confliggano con uno dei regolamenti definiti dai trentanove ordini generali. Condizioni speciali sono concesse in situazioni di emergenza e per ordini specifici, fatta eccezione per gli Ordini Generali 1, 2, 3 e 7, che non possono essere oggetto di deroga.

Ordine Generale 35 Distruzione del vascello

Se l'intero personale della Flotta Stellare di un vascello od installazione, dovesse diventare severamente incapace al suo ruolo, o dovesse risultare deceduto, il vascello dovrà essere distrutto entro 24 ore dalla scoperta iniziale del fatto, con lo scopo di prevenire la diffusione di un eventuale agente epidemico.

Ordine Generale 36 Quarantena

Nessun vascello è autorizzato a visitare sistemi stellari e pianeti posti in stato di quarantena dalla Flotta Stellare o dal Consiglio della Federazione, a meno che la visita non ricada sotto i casi accreditati dagli Ordini Generali 1, 5 e 6.

Ordine Generale 37 Rispetto delle Leggi e dei Trattati

Il personale della Flotta Stellare deve rispettare i contratti, gli accordi ed i legami stretti dalla Federazione e/o la Flotta Stellare, e dovrà operare entro i limiti dei vigenti trattati, specialmente in materie relative ai contatti con i cofirmatari dei trattati stessi.

Ordine Generale 38 Catena di Comando

In caso di morte, assenza o incapacità per mantenere il ruolo di comando dell'ufficiale comandante dell'unità il comando del vascello o dell'installazione cadrà all'ufficiale di grado più alto, fermo restando la priorità dell'incarico sul grado. Quando due ufficiale in linea di succssione si trovino a pari grado e valore d'incarico, il comando ricadrà sull'ufficiale con maggiore esperienza di comando, in uguale condizione, il comando ricadrà sull'ufficiale con maggiore anzianità di servizio.

Ordine Generale 39 Rimozione dal Servizio

Un membro dell'equipaggio può essere rimosso dal servizio attivo se giudicato incapace di adempiere ai propri obblighi come membro della Flotta Stellare, sia per ragioni mediche che psicologiche, sia da parte dell'Ufficiale Medico Capo, che da parte di due Ufficiali Comandanti.

Autori

Namor

Impaginazione

Namor

Revisione

Obrind

Approvazione

Namor

Obrind

Prevost

Fonti

Memory Alpha, Memory Beta, Star Trek Minutiae

LICENZA DEI CONTENUTI

Licenza Creative Commons CC-BY-NC-SA 4.0