Regolamento e Ambientazione

Glossario Rapido

Ambientazione

Sigle CO, XO, CONN, TAT, OPS, COMM, SCI
Sono le sigle destinate alle consolle di plancia presidiate dagli ufficiali in Comando (CO, Comandante e XO, Ufficiale Esecutivo), e dagli ufficiali preposti ai sistemi (CONN: Timone e Navigazione, TAT: Tattica, OPS: Operazioni, COMM: Comunicazioni, SCI: Scientifica)
NUOVA FEDERAZIONE
É l'entità politica creata dalla ribellione di un gruppo di umani nel 2381 e guidati dall'ex Capo Master con Incarichi Speciali Vlad Kavanagh. Rifugiatisi nel Quadrante Delta, vi hanno stabilito una potenza totalitaria e xeonofoba. La Nuova Federazione è dotata di una propria Flotta Militare.
TEROSIA
È il mondo alieno attorno al quale è stata costruita la Starbase Tycho. Terosia è stato uno dei primi mondi ad essere attaccato dalla Nuova Federazione, e ha chiesto aiuto alla Federazione dopo il primo contatto, nel 2389. Attualmente, Terosia è un membro della Federazione Unita dei Pianeti

Equipaggiamento

COMUNICATORE
Serve a comunicare con altre persone. E’, attualmente, una forma con il logo della flotta stellare e di attiva con un semplice tocco. Ha al suo interno un TRADUTTORE UNIVERSALE.
TRADUTTORE UNIVERSALE
Consente di risolvere il problema delle diverse lingue facendo in modo che due persone si capiscano pur parlando lingue diverse.
TRICORDER
: Strumento atto all’analisi di varie tipologie di emissioni, oltre ad analisi geologiche e biologiche. Il modello attualmente in uso è simile a un palmare con un grande schermo per la selezione delle analisi. Può anche eseguire calcoli complessi, seppur con velocità minore del computer di bordo, al quale può essere interfacciato
PADD
Simile a un tablet, ma dalle funzionalità avanzatissime. Consente la stesura e lettura di rapporti, consente l’interfacciamento e il controllo remoto dei sistemi della nave. Si possono inviare messaggi con questo strumento.
PHASER
Strumento di difesa, ma non solo. Spara raggi concentrati di nadioni. Ha la possibilità di emettere un fascio concentrato o a dispersione. Può scaldare rocce, tagliare materiali. Di default viene settato a due, sufficiente per stordire un umanoide medio.

Termini ingegneristici

CHIP ISOLINEARE
Strumento atto a contenere dati, di forma rettangolare, usa la trasmissione ottica. Sembra un pezzo di vetro con disegnate delle piste elettroniche sopra.
GEL BIONEURALE
Circuito di trasmissione dati, parallelo a quello ottico, utilizza sacche di neuroni sintetici per accelerare la computazione. Si basa sull’algoritmo del ‘best guess’ non andando a computare tutte le possibilità, ma restringendo il campo a quelle possibili.
RCS
Propulsore utilizzato per manovre di precisione, utilizza il principio di azione e reazione. Si fa fuoriuscire materia in una direzione per andare nella direzione opposta. SE volete andare avanti, attivate gli RCS della zona posteriore (poppa).
REATTORE A FUSIONE
Reattore che sfrutta la fusione nucleare calda per generare energia. Ne esiste più di uno dentro un vascello stellare, a seconda delle dimensioni. Può alimentare i sistemi principali. Una serie di reattori aggiuntivi responsabile dell’ENERGIA AUSILIARIA.
IPS
Propulsore a impulso, serve per muoversi all’interno dei sistemi stellari, in condizioni di battaglia generalmente o comunque con velocità minore a quella della luce.
"c" (velocità della luce)
c è un numero ed indica la velocità della luce nel vuoto, pari a poco meno di 300.000 km/s in condizioni indisturbate
TUTTO IMPULSO
Equivale a 1/4 c, ovvero a 75.000 km/s in condizioni ottimali di spazio.
1/4 DI IMPULSO
Equivale a 1/4 del tutto impulso, ovvero 1/16 della velocità della luce. (300.000 / 16 = 18750 km/s)
REATTORE di CURVATURA
Reattore Materia / Antimateria (M/ARA), che sfrutta l’annichilimento di Deuterio e Antidrogeno per generare grandissime quantità di energia, sfruttabile dal sistema WARP e dai sistemi a grande consumo, quali scudi e armamenti).
WARP o FATTORE di CURVATURA
E’ un numero, da 1 a 10, da cui si esprime la velocità ‘apparente’ della nave. Scegliendo quale fattore utilizzare, è sempre preferibile scegliere fattori interi, che sono a consumo minore (Es. Curvatura 8 ha un dispendio energetico molto minore di Curvatura 7.8)
SCALA di CURVATURA
Scala da 1 a 10. 1 equivale a Curvatura 1, 300.000 km/s. Curvatura 10 equivale ad essere in tutti i punti dell’universo contemporaneamente e non è un fattore sfruttabile. La scale NON è lineare, ma cresce secondo fattore esponenziale. Maggiori informazioni: Scala di Curvatura.
COCHRANE (Unita’ di misura)
E’ un’unità di misura usata per misurare le distorsioni di campo prodotte da dispositivi quali raggio traente, deflettore, generatore di gravità e nucleo di curvatura. Indica una potenza e quando si raggiunge 1 Cochrane si parla di un campo sufficiente a viaggiare a Curvatura 1. Si parla di millicochrane come sotto multiplo per distorsioni di campo inferiori. Un reattore da 1500+ Cochrane potrà ragionevolmente andare a curvatura 9. Un reattore da circa 5600+ Cochrane potrà arrivare a Curvatura 9.975 (bisogna considerare anche l’alimentazione di sistemi essenziali).
GONDOLE di CURVATURA
Sono dei veri e propri ‘siluri’, posizionati secondo regole predeterminate, che consentono alla nave di generare l’alterazione gravitazionale necessaria a creare la bolla di curvatura. In genere sono due, ma esistono navi a 3 e 4 gondole.
PILONI:
Sorreggono le gondole allo scafo.
SIF
Campo di integrità strutturale. Viene generato, attraverso appositi generatori, un campo che aumenta la resistenza meccanica dei componenti dello scafo permettendogli di resistere alle accelerazioni e manovre brusche alla velocità impulso. Il campo generato è misurato in millicochrane.
IDF
Smorzatori inerziali. Anche questo è un campo. Lavora in accoppiata con il SIF e permette agli occupanti di non finire a polpette a causa delle accelerazioni che imprime il motore a impulso. I Campi prodotti di misurano in millicochrane.
EPS
Sistema che distribuisce il plasma che alimenta i sistemi della nave, all’interno della stessa. Esiste in circuito primario e secondario per backup.
ODN
Sistema informatico, viaggia in genere in coppia con il sistema EPS e trasmette dati. E’ un sistema di tipo ottico.
TURBOASCENSORE
Mezzo di trasporto interno alla nave, di forma cilindrica. Si sposta verticalmente e orizzontalmente, ma non è possibile per l’utente percepire in quale direzione si muova.
TUBO DI JEFFRIES
Condotto interno, solitamente accessibile togliendo una paratia da qualche corridoio. E' stretto ed in genere ci si striscia. Collegano praticamente ogni punto della nave e, da loro interno è possibile accedere a diverse giunzioni di manutenzione. Verticalmente sono collegati da scale a pioli metalliche.
MSD
Master System Display. E’ un grande schermo che rappresenta una sezione della nave e può indicare diversi eventi, quali guasti o altro. E’usato anche per selezionare i sistemi da diagnosticare. E’ presente in plancia, alle spalle delle poltrone di CO e XO, e in sala machine.